Visto iraniano: come ottenerlo

Tra moduli da compilare, assicurazioni e foto formato passaporto, le domande per i visti sono sempre la parte meno affascinante di ogni viaggio, almeno per quel che mi riguarda. Dal momento che insieme ai quesiti su come vestirsi, la procedura per richiedere il visto iraniano è tra le domande più gettonate, ecco un post dove descrivo tutti i passi da seguire per partire tranquilli.

visto iraniano

Il mio visto iraniano

Con l’Iran che si sta imponendo sempre di più come destinazione favorita per le vacanze, soprattutto tra noi Italiani che al momento costituiamo il maggior numero di turisti, immediatamente seguiti dai Tedeschi, sapere come fare il visto per la Repubblica Islamica è un punto importante.

Recentemente il governo iraniano ha agevolato notevolmente la procedura per richiedere il visto turistico iraniano per i cittadini di molti Paesi e ha annunciato la proposta per reciproci programmi di esenzione dal visto con altre 28 nazioni. Queste sono tutte iniziative in fase preliminare e devono essere ancora approvate, quindi quando si saprà qualcosa di più preciso aggiornerò il post.

Come per qualsiasi altro Paese, la procedura per ottenere un visto iraniano dipende dalla propria nazionalità.

Visto iraniano per cittadini europei

Con un passaporto italiano o europeo in generale ci sono sostanzialmente due modi per entrare in Iran da turista: inoltrare la domanda presso l’ambasciata o il consolato della propria città, quindi Roma o Milano per quanto riguarda l’Italia, sia da soli o delegando un’agenzia di viaggio, oppure direttamente ottenere il visto all’arrivo negli aeroporti internazionali di Teheran (sia all’aeroporto Imam Khomeini che a Mehrabad), Shiraz, Tabriz, Isfahan e Mashhad.

Se intendete fare domanda tramite l’ambasciata o il consolato per partire dall’Italia già con il visto nel passaporto, dovete fornire i seguenti documenti:

modulo per la domanda di visto compilato che si può scaricare dal sito stesso dell’ambasciata
– passaporto con almeno sei mesi di validità
– assicurazione di viaggio (io l’ho fatta con Viaggi Sicuri)
– lettera d’invito di una guida turistica iraniana con il codice per il visto
– due fotografie formato passaporto
– pagamento di 70 euro presso la banca indicata sul sito dell’ambasciata o direttamente al consolato con il bancomat
– impronte digitali da lasciare in consolato quando consegnate i documenti per il visto (fortunatamente si fa solo una volta, conservano il foglio in caso vogliate richiedere il visto di nuovo, l’inchiostro macchia non poco).

»»» Se non state partendo con un tour organizzato o non sapete a quale agenzia di viaggio rivolgervi per il codice di autorizzazione per il visto, con l’agenzia 1stQuest potete richiederlo online compilando il modulo e pagando una commissione di 29 euro. Dallo stesso sito potete anche acquistare l’assicurazione di viaggio per l’Iran necessaria per il rilascio del visto. Con un prezzo che parte da 15 euro, è decisamente un’assicurazione molto economica. Clicca qui per info e prezzi.

Da poco hanno esteso il visto all’arrivo a 30 giorni, mentre prima era solo di 15, quindi se decidete di richiedere il visto direttamente in aeroporto avrete bisogno di:

– modulo per la domanda di visto compilato che si può scaricare dal sito stesso dell’ambasciata
– passaporto con almeno sei mesi di validità
– assicurazione di viaggio che attesti la validità in Iran (la potete acquistare prima di partire e consegnarla all’arrivo o comprarne una in aeroporto in Iran, dovrebbe costare 15/20 euro)
– due fotografie formato passaporto (raramente le usano ma sono richieste)
– biglietto di andata e ritorno
– conferma della prenotazione dell’hotel
– pagamento di 70/75 euro in contanti alla cassa

Gli unici Europei che non possono ottenere il visto iraniano in aeroporto sono i cittadini britannici.

Visto iraniano per cittadini inglesi, canadesi e statunitensi

I cittadini del Regno Unito, del Canada e degli Stati Uniti fanno eccezione: non possono ottenere il visto iraniano all’arrivo e devono essere accompagnati da una guida turistica autorizzata per tutta la durata del loro viaggio in Iran.

Visto iraniano per gli altri Continenti

Tra gli altri Continenti, i cittadini di Afghanistan, Colombia, Somalia, Bangladesh, Giordania, Iraq e Pakistan non possono ottenere il visto in aeroporto e devono fare domanda presso l’ambasciata o il consolato iraniano del Paese dove sono residenti. Possono invece viaggiare in Iran senza per un soggiorno che va dai 15 ai 90 giorni i cittadini di Libano, Turchia, Azerbaijan, Georgia, Bolivia, Egitto e Siria.

Questi sono i requisiti per un normale visto turistico, se invece avete bisogno di un visto iraniano per qualsiasi altro motivo che sia per affari, ricongiungimento familiare, studi o transito, è meglio contattare direttamente l’ambasciata o il consolato per informazioni specifiche.

Come ho già accennato, a causa dei recenti cambiamenti nei rapporti diplomatici tra la Repubblica Islamica e molti Paesi europei, Italia inclusa, aggiornerò il post appena saranno approvate nuove regole.

SALVA PER DOPO?

visto iraniano